.
Annunci online

 
VAGABONDANDO 
...viaggio nell'anima del mondo
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Emergency
Scrittricesivive
gif
  cerca

 

 

 

 

 

...dipende da cosa vuoi scrivere!!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Diario | Teatro | Cinema |
 
Diario
1visite.

28 gennaio 2010

RIECCOMI FRA VOI!!

ARIECCOME!!Anche se dopo 5 anni di silenzio, solo mia nonna accede quotidianamente al mio Blog, con convinzione e fedeltà ritornerò a scrivere su questo mio spazio nella speranza che, in qualche parte dell'universo, in angusti e desolati spazi della gallassia, vi sia una qualche entità...logicamente di lingua italiana...che abbia del tempo da spendere per leggere le mie riflessioni.

Quindi a presto!!!!!Arieccomi!!!

4 dicembre 2004

CORSI E RICORSI...

Questa è una filastrocca che girava per gli uffici pubblici qualche anno fa e che era stata dedicata al Presidente Onorevole Amato. Sebbene intrisa della innocente malinconia degli anni 80 credo possa essere riciclata per il nostro “amato” Silvio. È triste constatare come il mondo rimanga uguale a se stesso negli anni.

 

Berlusconi caro, mio grande amore,

ci stai rubando le 40 ore.

  Già che sei senza coscienza,

  rubaci pure la contingenza.

Visto che sei senza pietà,

rubaci pure l’anzianità.

  E se vuoi fare le cose serie,

  lasciaci pure senza ferie.

Per migliorare la situazione,

togli di mezzo la liquidazione.

  Se l’inflazione ancora dilaga,

  fregaci la busta paga.

E per dispetto dei sindacati,

aumenta ancora i disoccupati.

  E perché tutto sia normale,

  facci pagare anche l’ospedale.

Perché ci sia un lieto fine,

facci pagare pure le medicine.

  Per evitare ulteriori danni,

  mandaci in pensione a 90 anni.




permalink | inviato da il 4/12/2004 alle 15:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

1 dicembre 2004

Aggiornamento sul terremoto





 





 Mamma mia che periodo!!Non potete proprio immaginare! Il mio quartiere è ormai un quartiere semifantasma: sono veramente molte le famiglie che hanno dovuto lasciare la propria casa. E non tutte le strade dell’isolato sono percorribili per pericolo di crolli. Sono oltre 1200 gli sfollati per il terremoto che ha colpito la zona del lago di Garda e della Val Sabbia: un numero enorme considerando le dimensioni ridotte dei paesi colpiti. La paura è ancora tantissima anche per le false notizie di pessimo gusto che in questi giorni vengono diffuse un po’ ovunque: si è sentito che la scossa passata (8° grado Mercalli) non è nulla in confronto a quella che deve ancora esserci, che il 3 dicembre ci sarà un’altra scossa fortissima, ecc… Le autorità competenti rassicurano affermando che non è possibile prevedere altri movimenti della terra, ma la follia collettiva rende tutti molto insicuri. I Vigili del fuoco o meglio, gli angeli del popolo, sono venuti a visionare il mio condominio; hanno affermato che la casa è agibile anche se sarà necessario posizionare, a cavallo delle crepe formatesi, delle listarelle di vetro per monitorare eventuali movimenti dell’edificio. Insomma, vivo in una casa spezzata in due ma che sembra reggere! Non vi dico che notti tranquille si passano da queste parti. La squadra di vigili veniva da Bergamo e sono stati in gambissima: professionali, decisi, rassicuranti e veramente molto gentili. Non li dimenticherò mai. Non dimenticherò mai quello che le squadre di soccorso stanno facendo, con molti disagi a causa delle cattive condizioni climatiche, a tutti i miei compaesani. Se tutti, nel proprio lavoro, mettessero la loro stessa passione, le cose nel mondo andrebbero sicuramente meglio. Un saluto a tutti. A presto!




permalink | inviato da il 1/12/2004 alle 19:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

25 novembre 2004

E' IL TERREMOTO!!



 



 

Da tempo cercavo nei meandri della mia vita un argomento per il quale valesse veramente la pena di perdere del tempo per raccontarlo. E così, inaspettatamente, piovuto dal celo o emerso dai i più reconditi meandri della terra l’argomentone è arrivato. Oddio, ne avrei fatto volentieri a meno ma, visto che il fato è incontrollabile dalla volontà umana, eccomi a scrivere di ciò che è successo la notte passata. Mezzanotte circa, alla televisione Vespa conduceva porta a porta, io guardavo assonnato Vespa condurre il suo programma. Contemporaneamente al campanello che annuncia l’ingresso degli ospiti, un forte tonfo mi ha fatto sobbalzare. Un millesimo di secondo per far nascere la scintilla di odio verso mia mamma che sbatte sempre le porte, muove pentole e piatti in maniera poco ortodossa e tira l’acqua del cesso ad ogni ora del giorno e della notte…un millesimo di secondo per capire che, forse, non era stata mia mamma a produrre quel frastuono. Si è scatenato l’inferno. La casa ha iniziato a saltare su se stessa come un acrobata impazzito. La vetrata della stanza si è inarcata verso l’interno facendo temere un’esplosione di vetri. Una mitragliata di angoscia durata pochi secondi, ma indimenticabili. È stato una attimo: ho messo al guinzaglio il cane, ho sollecitato mia mamma e siamo partiti, nel buio, scalzi e in pigiama per raggiungere mia sorella che abita due piani più sotto. Ci siamo guardati, le pupille dilatate. Ottavo grado della scala mercalli. Per strada tanta gente, terrorizzata. Le case crepate, molte inagibili. Le sirene, l’ululare dei cani, il freddo, il cielo nero. Flash che per tutta la notte mi hanno tormentato. Ora si calcolano i danni. Addetti del comune stanno passando a verificare le condizioni degli edifici e fra un po’ passeranno anche da casa mia. Io sono in camera e non so se ci dovrei essere. Le crepe del mio condominio non sembrano particolarmente gravi, o per lo meno sembrano meno gravi delle ferite delle case vicine. Aspetto sperando che non ceda più il pavimento sotto i piedi.

 



 


 


 

 




permalink | inviato da il 25/11/2004 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 novembre 2004

Non mi vedo...ma ci sono!

Sono tempi duri, molto duri per riflessioni troppo profonde. Mi limito a lanciare un urlo a tutti i blogghisti per ricordare che ci sono ancora: AAAAAAAAAAHHHHHHHHHHH!!!!!!!




permalink | inviato da il 18/11/2004 alle 11:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

29 ottobre 2004

FARENAIT 9/11

Ho solo un commento per il film farenait 9/11: che palle! Non ne posso più di sentire parlare di politica, di sporchi giochi fra potenze internazionali, di segreti complotti massonici e di istituzioni corrotte. Stò calando, al pari di un koala australiano, in una sorta di rassegnato cinismo. Non mi stupisco, non mi scandalizzo, non formulo alcun giudizio critico. Sbadiglio solamente. Mi assopisco al sentir parlare dei capi di stato, degli usi e costumi del popolo statunitense, delle vacanze in Sardegna di Silvio e delle scuderie di famiglia di Bush. Entro in una sorta di trans pre-ipnotico ascoltando al telegiornale le previsioni dei risultati delle elezioni presidenziali negli USA o i giochetti pre-elettorali di ogni governo del pianeta.  Oltre a tutto ciò i sottotitoli del film non sono chiari e costringono a sforzi sovraumani per cercare di decifrare il testo. Insomma, se non siete appassionati di cronache e gossip politici o avete problemi di vista non guardate sto film. Credo sia sufficiente rivolgere un pensiero a tutti i giovani americani o iracheni, di ogni credo politico e religioso che, giorno dopo giorno, muoiono combattendo per la LIBERTÀ’.

 

SONETTO ALLA LIBERTA’

Non che io ami i tuoi figli, i cui occhi vuoti

Vedono solo l’ansia che li opprime

E le cui menti nulla sanno, e nulla vogliono sapere…

Ma il ruggito delle tue democrazie,

 

I tuoi regni di terrore, le tue grandi anarchie

Come il mare rispecchiano le mie passioni più selvagge

Dando un fratello alla mia rabbia: libertà!

Solo per questo le tue urla sgraziate

 

Mi sono gradite; altrimenti tutti i re potrebbero

Togliere ogni diritto alle nazioni con le fruste

Insanguinate o i cannoni traditori, e io

 

Resterei indifferente…Invece,

Invece questi cristi che muoiono sulle barricate,

Dio sa che sono con loro in qualche cosa.

            da Eleuteria di Oscar Wilde




permalink | inviato da il 29/10/2004 alle 11:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

25 ottobre 2004

La saggezza orientale








 








 



 

Arti marziali e miti orientali; paesaggi mozzafiato e riprese spettacolari. Due film da vedere!




permalink | inviato da il 25/10/2004 alle 13:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

18 ottobre 2004

ARIECCOMI!!

Jumbo a tutti e ben ritrovati! Ho cercato un internet point in Kenya per raccontare la mia vacanza passo dopo passo, ma il tempo è stato pochissimo e quindi ho preferito godermi il paradiso lontano da qualsiasi marchingegno telematico. Comunque è stato fantastico: spiagge coralline bianchissime, un mare cristallino contornato da verdi palme e complicate foreste di mangrovie, un villaggio -il Blue Bay di Watamu- da copertina e tanto, tanto sole. È stato il mio primo viaggio in un villaggio turistico: non mi sono mai piaciuti i "pacchetti vacanza" ma, lo ammetto, ci si rilassa molto, molto di più! Anche la gente keniota è stupenda! Un po’ invadente, a dire il vero, ma disponibilissima…pagando!;) Un’esperienza stupenda è il safari, soprattutto se accompagnati dai beach boys, i ragazzi di colore che popolano le spiagge del Kenya e si offrono…pagando…di accompagnarti nelle varie escursioni. Io ho visitato la savana nel parco di Tzavo east: un anteprima dell’eden! Ma è inutile perdersi in chiacchiere!!Meglio mostrarvi alcune immagini catturate durante il viaggio. Appena saranno disponibili le post-erò nel blog. A presto!




permalink | inviato da il 18/10/2004 alle 18:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

30 settembre 2004


Ora basta con i blog, vi saluto attuutti e me ne parto a preparar la valigia .

Si parte per l'Africa!

BESOS!



 


 




permalink | inviato da il 30/9/2004 alle 14:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

30 settembre 2004

John William Waterhouse











 











 













 













 







 




permalink | inviato da il 30/9/2004 alle 14:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre